informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono gli argomenti migliori per una tesi di laurea in lettere?

Commenti disabilitati su Quali sono gli argomenti migliori per una tesi di laurea in lettere? Studiare ad Agrigento

È arrivato il fatidico momento: devi scegliere tra vari argomenti della tesi di laurea in lettere. Tutti ti interessano, ma quali sono i migliori? Le facoltà di Lettere sono le culle dell’attività didattica e di ricerca in ambito umanistico, sono incentivati e ben recepiti gli studi letterari, linguistici, filologici, filosofici e storici. La scelta dell’argomento dipende da una serie di variabili, che possono mutare anche a seconda della facoltà, dello specifico corso di laurea e dalla volontà dei docenti.

Tesi in lettere: studi linguistici, filologici e letterari

Tra i nuclei di maggiore rilevanza all’interno di una facoltà di lettere, troviamo le seguenti aree di studio:

  • Area linguistica
  • Area filologica
  • Area letteraria

Le lingue sono parte integrante del corso di studi ma spesso non ne rappresentano l’elemento principale, in quanto per questa area disciplinare vengono istituiti specifici corsi di laurea erogati dai dipartimenti di Lingue. Grande interesse suscitano anche gli studi dal punto di vista storico e di storia della letteratura, nonché quelli che analizzano e studiano la lingua parlata.

Filologia e letteratura sono due ambiti connessi tra loro, e anche per quanto riguarda questi due grandi campi è possibile operare un’ulteriore distinzione:

  • Tradizioni classiche e medioevali
  • Letteratura contemporanea

Le prime studiano sia la produzione latina che quella vernacolare, mentre è facilmente intuibile che la letteratura contemporanea si dedica a studi di fenomeni più recenti, analizzati dal punto di vista comparativo e teorico, soprattutto inerenti la produzione letteraria. Scegliere l’argomento della tesi in lettere è difficile anche per questo, perché ogni argomento ne sottende un altro, sempre più specifico.

Per orientarti ripercorri mentalmente il tuo percorso universitario e individua quali sono stati gli argomenti e le materie che ti hanno maggiormente coinvolto.

Tesi in lettere: scelta dell’argomento

Non sempre gli argomenti della tesi in lettere possono essere scelti autonomamente. Come abbiamo detto anche precedentemente dipende da una serie di fattori, tra cui l’organizzazione e l’iter stabilito dalla singola facoltà. Diverse sono le modalità proposte.

In alcuni casi lo studente sceglie di scrivere la tesi in lettere a partire da una materia che lo ha colpito e interessato. Il docente di questa materia presenta lui stesso delle proposte di temi specifici meritevoli di approfondimento e critica. Lo studente, se non ha particolari richieste, può seguire le indicazioni del docente scegliendo l’argomento in cui si sente maggiormente a suo agio, quello che gli consente di allenare al massimo e in modo eccellente le proprie capacità apprese e innate.

Una seconda opzione prevede che lo studente fornisca informazioni al docente della materia di interesse su quali siano i suoi interessi e propensioni e che il docente offra spunti più precisi e circoscritti sulla base delle indicazioni generiche. Quindi nel primo caso la proposta di argomento è totalmente orientata dal professore, nel secondo lo studente interviene per tracciare delle ipotesi che vengono poi precisate dal docente. Mentre la terza opzione prevede che lo studente prospetti un’ipotesi di tema specifico, magari motivata da interessi ed esperienze professionali.

Come gestire il progetto di tesi

L’argomento di tesi di laurea in lettere non è solo un argomento, è un progetto. Il lavoro prevede diversi step, primo fra tutti la ricerca delle fonti e della letteratura critica esistente su un tema specifico. Per svolgere al meglio questo passaggio è necessario possedere competenze già strutturate durante il percorso universitario. Il Relatore avrà anche questo ruolo, quello di guida all’orientamento tra le molteplici fonti e indirizzi che si possono incontrare lungo la ricerca di un determinato tema. Potrà indicare documenti e pubblicazioni utili per avviare l’investigazione e dare la possibilità allo studente di proseguire autonomamente su una traccia già segnata.

Gli studenti che propongono temi precisi ai docenti dovrebbero invece muoversi autonomamente sin da subito e giungere dal docente con tracce già segnate, con una bibliografia di riferimento già impostata e un’idea di progetto di tesi elaborata per lo meno a grandi linee.

Il progetto di tesi in lettere, in fase iniziale deve possedere determinate caratteristiche a articolarsi secondo i seguenti passaggi:

  • Raccolta informazioni su fonti e letteratura critica analizzate precedentemente
  • Scelta degli obiettivi da perseguire
  • Individuazione degli interrogativi disciplinari per il conseguimento degli obiettivi
  • Bozza degli indici dei capitoli della tesi di laurea
  • Individuazione della bibliografia critica da consultare in seguito

Le tesi in lettere che si presentano con un progetto così redatto partono con uno slancio positivo. Sottoporre al Relatore un tale progetto per sviluppare argomenti di tesi di laurea in lettere in modo così esaustivo dimostra che lo studente sa il fatto suo e sa perfettamente come gestire il lavoro di ricerca e redazione.

Queste sono indicazioni generiche per studenti alle prese con le preoccupazioni per la tesi di laurea in lettere, l’argomento da trattare, le modalità di richiesta e pianificazione del lavoro. Speriamo di aver contribuito a chiarire le tue idee e a darti il giusto sprint per affrontare questa prova con le migliori energie. Non sono solo gli argomenti delle tesi di lettere a fare una buona tesi, giocano il ruolo più importante determinazione, impegno ed equilibrio.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – bodnarphoto

Credits foto 1: Depositphotos.com – YAYImages

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali