informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa studia la chimica generale?

Commenti disabilitati su Cosa studia la chimica generale? Studiare ad Agrigento

Vuoi sapere cosa studia la chimica generale? Bene, sei nel posto giusto. In questo breve articolo daremo una definizione di chimica, parleremo del suo oggetto e metodo di studio, tracceremo le principali differenze tra chimica organica e inorganica e delineeremo quali sono i punti essenziali dei programmi di chimica generale all’università, per comprendere quali sono gli obiettivi che dovrai raggiungere per maturare le giuste competenze in questa disciplina.

Chimica generale: definizione e origini

chimica organicaLa chimica ha un’origine quasi misteriosa e si perde nella notte dei tempi. Il termine si dice abbia origine da kemà, il libro dei segreti dell’arte egizia, ed è la scienza che si occupa di sondare la composizione della materia nel suo livello più profondo, a livello molecolare, e di studiare come si comporta questa materia. Viene spesso definita “scienza centrale” perché il suo nucleo connette altre discipline scientifiche, come biologia, geologia, astronomia, fisica.

La chimica ha sempre affascinato l’uomo, anche grazie alla sua capacità di offrire conoscenze estremamente pratiche, utili da applicare a varie soluzioni tecnologiche, grazie alla quali l’uomo si è evoluto nel corso della storia.

L’alchimia, un corpus di conoscenze sulle trasformazioni della materia maturato dagli antichi egizi dell’Egitto tolemaico, si sviluppò a partire dal secondo secolo a.C., unendo convinzioni e credenze filosofiche ed esoteriche. Da questa spinta a una conoscenza profonda nasce la chimica moderna, che divenne via via più solida dopo la rivoluzione scientifica. Da quel momento di svolta in poi la chimica continua a evolversi, a passo sempre più spedito e allargando la portata delle proprie scoperte, grazie a nuovi metodi impiegati e campi sempre di interesse.

Cos’è la chimica

Abbiamo dato una definizione, e abbia spiegato a grandi linee che cos’è la chimica. Per essere ancora più chiari e comprensibili può essere utile indicare quali sono gli oggetti di studio della chimica. Atomi ed entità molecolari e le loro proprietà sono alla base dell’interesse di questa scienza, insieme alle proprietà delle specie chimiche, ognuna delle quali ne ha una in particolare che la distingue dalle altre. Infine la chimica studia le miscele e i materiali che si costituiscono da una o più specie chimiche, ma anche e soprattutto le cosiddette reazioni chimiche, ovvero le trasformazioni delle proprietà di cui abbiamo parlato.

Se non ci hai capito molto non ti spaventare, le prime volte che si sente parlare di queste cose non è semplice capire il linguaggio, ma se la tua passione di chiama verso questa scienza segui l’istinto e lasciati andare, la chimica è proprio una scienza naturale straordinaria e affascinante, e studiarla regala grandi soddisfazioni.

Chimica organica e inorganica

Un altro argomento interessante e utile da affrontare quando si ha intenzione di studiare chimica è la differenza tra due delle discipline fondamentali della chimica: chimica inorganica e chimica organica

La parola “organico” non deve essere confusa con il termine come noi lo conosciamo e utilizziamo comunemente nella lingua italiana. In chimica significa qualcosa di diverso, composti organici e inorganici sono gli oggetti di studio della chimica. La loro principale differenza risiede nel fatto che i composti organici contengono sempre carbonio, mentre quelli inorganici non ne contengono. I composti organici contengono legami carbonio-idrogeno o CH. Per cui la sola presenza di carbonio non è del tutto indicativa, sempre meglio verificare la presenza dei legami.

Forse se facciamo qualche esempio specifico è più semplice da capire. Avrai probabilmente intuito che le molecole associate agli organismi viventi sono organiche, in queste sono incluse gli acidi nucleici, grassi, zuccheri, proteine, enzimi e combustibili, per esempio:

  • DNA
  • zucchero da tavola o saccarosio
  • benzene
  • metano
  • etanolo o alcool di cereali

Mentre i composti inorganici includono sali, metalli e sostanze che non contengono carbonio legato all’idrogeno, anche se alcune contengono carbonio, ad esempio: anidride carbonica, diamante (carbonio puro). Altri composti inorganici sono argento, zolfo, sale da cucina o cloruro di sodio.

Cosa studia la chimica generale

Ma veniamo al dunque: cosa studia la chimica generale? Per esempio, cosa deve studiare per l’esame di chimica uno studente dell’Università di Agrigento? I corsi sono basati su programmi d’esame abbastanza standard per tutti gli atenei, trattandosi di una scienza esatta, con determinati punti da apprendere per conoscerne le basi.

Il corso di chimica di solito punta a formare studenti in grado di conoscere le nozioni essenziali della struttura della materia e delle leggi che ne governano le reazioni chimiche, con particolare riferimento alle proprietà chimiche degli elementi principali del sistema periodico e dei loro composti. Lo studente dovrà maturare gli strumenti di comprensione delle trasformazioni chimiche nell’ambiente, implicate nei processi di trasformazione, ad esempio, degli alimenti.

I piani di studio per gli esami possono variare un poco ma restano sostanzialmente uguali. Per avere maggiori informazioni contatta l’università, verifica gli obiettivi del corso e le finalità del programma, le modalità di studio e d’esame e preparati a immergerti in un mondo fantastico, dove scoprirai i segreti della materia.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – IgorTishenko

Credits foto 1: Depositphotos.com – yanlev

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali