informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come leggere due libri al mese: le strategie per riuscirci

Commenti disabilitati su Come leggere due libri al mese: le strategie per riuscirci Studiare ad Agrigento

In questo articolo ti spieghiamo come leggere due libri al mese, come riuscire a portare a termine quei volumi che il comodino rischia di lasciare fossilizzare a furia di dimenticanza e procrastinazione. Siamo da sempre lettori forti e per noi è un vero piacere elargire consigli di lettura e suggerimenti su come rendere l’esperienza di un lettore ancora più funzionale, rapida e divertente. Leggere due libri al mese non è impossibile, c’è anche chi ne legge uno alla settimana, ma non siamo qui per innescare antipatiche gare. No, a noi interessa soltanto valorizzare il piacere di un’attività costruttiva, ti spieghiamo come integrarla nella tua vita in modo semplice e senza troppa fatica.

Leggere due libri al mese: perché?

Sappiamo che sono tempi di ritmi lenti. No cene, no aperitivi, no baldoria fino a tardi. Che fare? Un’idea piuttosto interessante è quella di recuperare i classici della letteratura e fare una full immersion nella lista di libri da leggere che da tempo nascondi in qualche cassetto.
Bene, è giunto il momento. Sei già un appassionato lettore, ma vuoi dare una marcia in più al tuo ritmo di lettura? Una proposta interessante è quella di leggere due libri al mese, per esempio un saggio e un romanzo, per alternare la tipologia di libro e rendere il processo più dinamico.

Ma come fare? Ti sembra di non avere il tempo? Ci sono dei trucchetti utili per riuscire in questo obiettivo.

Leggere di più: come fare?

libri da leggereLeggere non è un passatempo che riempie semplicemente del tempo perso. Leggere è un’attività a tutti gli effetti, non sarà un’attività sportiva, ma è un’attività mentale. Se vuoi leggere di più devi assolutamente inserire questo impegno all’interno della tua agenda come se fosse uno sport, un hobby, qualcosa per cui hai bisogno di allenamento, pazienza e a cui vuoi dedicare energia.

Almeno due volte a settimana cerca di trovare un’ora e mezza per fare soltanto questo.
Leggere due libri al mese non è impossibile se utilizzi questo metodo di organizzazione del tempo di lettura. Puoi farlo anche nel week end, se i ritmi di lavoro non te lo permettono.

Il sabato e la domenica hai sicuramente più tempo a disposizione, e potresti dedicare metà della mattinata a leggere. Cerca sempre di pianificare la lettura nei momenti in cui la tua energia non è ancora del tutto esaurita, valuta di ritagliarti del tempo in cui sei ancora lucido, presente ed energico.

Leggere prima di andare a dormire: pro e contro

Chi ha poco tempo per leggere due libri al mese sostiene che l’unico momento in cui riesce a leggere è prima di andare a dormire. Ma c’è un problema, non per tutti la sera è l’orario ideale per leggere. La stanchezza si fa sentire e la palpebra cala inesorabilmente. Anche per questo motivo non è consigliabile, né di sera ma neanche di giorno, abbandonarsi alla posizione orizzontale per leggere. Sì, è ovvio che leggere la sera, sdraiati sul divano, è davvero una goduria, ma con la schiena sollevata, in posizione seduta o almeno semisdraiata il cervello reagisce meglio rispetto a quando siamo coricati. Invia al tuo cervello il segnale che sei sveglio.

Se invece sei una persona che non prende sonno facilmente allora puoi leggere di più soprattutto dedicandoti ai tuoi libri preferiti proprio la sera. Insomma, dipende dal tuo bioritmo, dalle tue abitudini.

Leggere due libri al mese: scegli i titoli giusti

Per capire quanto sia davvero fattibile leggere più libri devi capire quanto sono consistenti i libri che vuoi leggere. Parliamone. Non è il caso di iniziare questo buon proposito con guerra e pace, forse sarebbe meglio puntare a un volumetto più agile. La letteratura offre tante varianti, e sicuramente c’è una buona opzione di mezzo, tra la saga da millemila pagine e l’opuscolo infinitesimale.

Ad esempio, potresti iniziare con una raccolta di racconti. Ci sono sicuramente validissimi libri da leggere in fretta, alcuni dei mostri sacri della letteratura. Pensiamo a Le notti bianche di Dostoevskij, ad esempio, ma ne esistono tantissimi altri. Anche la lettura su e-reader può contribuire ad organizzarsi meglio per leggere di più. Per ogni libro si può visualizzare il tempo rimanente per terminare la lettura, funzionalità che molti adorano e altrettanti odiano, ma che può effettivamente essere utile.

Iscriviti a un gruppo di lettura

Infine, se proprio pensi che non sia come leggere due libri al mese senza l’aiuto di qualcuno, sappi che questo aiuto c’è e si chiama gruppo di lettura. Anche se stiamo parlando di una delle attività più solitarie di sempre, esistono moltissime realtà di condivisione della lettura, super motivanti.

Il gruppo di lettura è uno dei contesti migliori per far crescere la propria conoscenza in materia, il proprio entusiasmo e anche la propria buona volontà.

Siamo felici di contribuire alla diffusione di pratiche benefiche ed edificanti come la lettura e speriamo che, nonostante i tempi che corrono, ci sarà ancora e sempre spazio per leggere di più, sempre di più.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali