informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare a Pasqua in Sicilia? 3 Idee da provare

Commenti disabilitati su Cosa fare a Pasqua in Sicilia? 3 Idee da provare Studiare ad Agrigento

Le cose da fare a Pasqua in Sicilia quest’anno ti lasceranno addosso la sensazione di aver vissuto un paradiso in terra. Tra sacro e profano, tradizioni culinarie dai profumi inebrianti e storia che affiora in ogni angolo, l’isola è il regalo più bello che puoi farti per rilassarti finalmente e goderti questa primavera scoppiettante. Ma forse sei a corto di idee, vivi in Sicilia e non sai mai dove andare nonostante le bellezze della regione. Oppure approdi per la prima volta in questa regione e proprio non sai dove concentrare lo sguardo. Ecco qualche suggerimento, le vacanze sono vicine.

Cosa fare a Pasqua: Sicilia

cose da fare a pasquetta

Abbiamo intitolato questo articolo: 3 idee da provare. E ti accontenteremo. Tre idee per fare qualcosa di insolito, per non lasciarsi convincere ancora una volta dagli amici che ti vogliono a fare la scampagnata nel solito posto in cui la fate negli ultimi dieci anni. Quest’anno la Sicilia si prospetta la sorpresa più bella da trovare nell’uovo di Pasqua. Dentro puoi scoprire:

  1. Gli eventi e le sagre
  2. La natura e l’archeologia
  3. Le città e l’arte

Che ne pensi? Di queste cose la Sicilia ne è piena, ma per non confonderti le idee ti aiutiamo a tracciare un itinerario preciso.

1. Eventi e sagre in Sicilia a Pasqua

Per ognuno di questi tre punti ci sono miriadi di possibilità, ma noi ne abbiamo scelto in particolare due:

  • San Gregorio di Catania
  • Forza d’Agrò

Nella prima destinazione a Pasquetta si susseguono vari eventi, dai festeggiamenti del Santo Patrono fino all’edizione delle Delizie di Sicilia, una sagra che nasce per riportare in auge alcune importanti tradizioni. I prodotti tipici della terra di Sicilia vengono celebrati e valorizzati tra le vie del paese, soprattutto durante la Fiera del lunedì dell’Angelo, giorno in cui gli allevatori si ritrovano e fanno festa. A loro si unisce tutta la comunità e la gente accorsa per respirare un po’ di aria allegra, e per assaporare la mortadella, tipica del luogo.

Anche a Forza D’Agrò è la tradizione la protagonista. La festa dell’Alloro e dei Sacri Oli attira moltissimi partecipanti. Il fascino degli stendardi d’alloro realizzati in onore della Santissima Trinità e il lungo corteo che giunge fino alla piazza del paese incantano tutti i visitatori. E alla fine della processione un assaggio delle “collure”, dolci tipici siciliani del periodo pasquale allietano ancora di più la giornata.

Gita in Sicilia tra natura e storia

Hai mai sentito parlare del Giardino di Kolymbethra? Tra le cose da fare per pasqua segnati questa: una passeggiata tra i sentieri che attraversano e accarezzano gli ulivi, le palme, gli alberi di agrumi. Un tour vi permetterà di scoprire anche altre straordinarie meraviglie, più nascoste: le fonti di Akragas e l’acquedotto dei Feaci. Sei in provincia di Agrigento quindi una capatina alla Valle dei Templi è d’obbligo.

Se invece vuoi spostarti in un’altra provincia, per esempio Trapani, recati al Parco Archeologico di Selinunte, l’area più grande d’Europa. Possiamo continuare con la sfilza di posti da visitare in Sicilia per gli amanti di natura e storia insieme?

  • Villa del Casale di Piazza Armerina in provinica di Enna
  • Teatro Greco di Siracusa
  • Teatro Greco di Taormina
  • Sito archeologico di Morgantina
  • Segesta

Descrivere ognuno di questi luoghi sarebbe bellissimo. Sarebbe come scrivere una poesia, in cui compaiono mandorli in fiore, antiche dimore romane decorate da eleganti mosaici, cave di pietra che raccontano una storia millenaria. A seconda della tua località di partenza puoi scegliere anche uno solo di questi siti, per respirare cosa vuol dire Sicilia.

Cosa fare a Pasqua: visitare le città

In Sicilia le città sono imponenti, autentiche, sorprendenti. Chiese e palazzi, insieme ai monumenti sono i dettagli di un quadro che stupisce il visitatore, anche quello più pigro e distratto. Anche quello più scettico si trova ad alzare lo sguardo e a pensare: la Sicilia è bellissima. Molti pensano che durante questo periodo di festa è d’obbligo recarsi in natura, ma perché? Se ti chiedi cosa fare a Pasqua e ti rispondi che non hai la benchè minima voglia di stare sdraiato su un plaid a giocare a carte allora indossa un paio di scarpe comode e muoviti alla volta di Palermo, che l’anno scorso è stata capitale della cultura, confermando la sua voglia di cantare al mondo quanto patrimonio e quanto fascino sa regalare. Oppure Siracusa, con il suo centro storico sull’isola di Ortigia. O ancora Catania, su cui si staglia la grande signora, l’Etna. Non possiamo dimenticare Ragusa, e anche i dintorni (Scicli, Modica, Noto e Avola), Enna, Trapani, Messina, Caltanisetta e la nostra amata Agrigento, terra natia di scrittori illustri, terra di storia millenaria e grande e misterioso fascino senza tempo.

Sicilia significa bellezza, e chiunque mette piede in questa regione ci lascia un pezzo di cuore. Tra le cose da fare a Pasqua c’è sicuramente il buon proposito di innamorarsi, del mare di Sicilia, della sua cucina, della sua gente. E ti capiamo perfettamente se non hai voglia di tornare alla solita routine, se non hai voglia di studiare o lavorare. Ma sappi che la Sicilia e tutto ciò che custodisce è sempre qui che ti aspetta.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali