informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 errori comuni commessi dagli studenti di ingegneria informatica

Commenti disabilitati su I 5 errori comuni commessi dagli studenti di ingegneria informatica Studiare ad Agrigento

Ci sono diversi errori comuni in ingegneria informatica, errori commessi da studenti che non sapendo cosa fare dopo le superiori si lanciano in questa impresa, non ancora del tutto consapevoli di cosa si tratti e di quanto realmente questa scelta possa influenzare il futuro professionale ma anche anche la vita. Quindi, prima che anche tu entri a far parte della schiera di chi ha commesso questi errori ecco una lista di quelli che si riscontrano con maggiore frequenza.

Errori ingegneria: la scelta

Prima di scegliere una facoltà universitaria, soprattutto prima di scegliere la facoltà di ingegneria ad Agrigento, è sempre meglio fare le dovute valutazioni. La decisione che stai per intraprendere non dev’essere del tutto casuale ma equilibrata dal tuo pensiero razionale e dalle valutazioni oggettive.

Sappiamo che questo momento è importante, con qualsiasi momento della vita coincida: il passaggio dalle superiori all’università, un cambio di percorso accademico, una ripresa degli studi universitari dopo diverso tempo. Maturità e consapevolezza dovrebbero essere tue fedeli alleate in questo frangente ella tua ita, perché la facoltà universitaria sarà un contesto con il quale vivrai a stretto contatto per diverso tempo, per qualche anno almeno, ed è meglio che questo contesto corrisponda a ciò che può entrare in risonanza con te.

A volte capita che non sia così, ed è un vero peccato oltre che una consistente perdita di tempo.

E allora? Quali sono gli errori comuni per ingegneria informatica come scelta?

Iscriversi a Ingegneria informatica senza pensarci

L’università non è un palcoscenico dove si può fare teatro di improvvisazione. Soprattutto non lo è ingegneria informatica, e anche gli altri curriculum in ingegneria. Tutti prevedono un certo rigore e precisione, tipico degli ambienti tecnico-scientifici. Eppure ci è capitato di vedere studenti e studentesse approdare allo studio dell’ingegneria meccanica senza pensarci, così, seguendo un chissà quale istinto primordiale verso i sistemi informatici e i calcoli. Non funziona così!

Devi assecondare il tuo sentire ma parallelamente devi studiare la fattibilità e il lato concreto di ciò che ti aspetta. Ti suggeriamo, prima di dare sfogo ai tuoi impulsi universitari, di ragionarci un po’ su, dare un’occhiata ai piani di studio, parlare con le segreterie, fare domande agli ex studenti, andare in libreria e sfogliare qualche libro universitario di questa materie.

Sulla base di quanto appreso, del sentito dire e delle informazioni ufficiali reperite sarà più semplice scremare le impressioni più superficiali da quelle più concrete.

Scegliere ingegneria informatica perché lo fanno gli altri

Quante volte ci è capitato di incontrare studenti di ingegneria informatica delusi dalla scelta intrapresa. E dopo averci parlato cosa abbiamo scoperto? Che quella scelta non era loro. Quella scelta, un po’ come per quelli che hanno commesso l’errore del paragrafo precedente, era stata fatta in modo irrazionale, forse per paura di rimanere da soli in una facoltà senza nessun conoscente o amico con cui condividere le prime esperienze accademiche, forse per compiacimento. Qualunque sia la motivazione recondita non è mai una buona idea e, ahimè, è un errore comune in ingegneria informatica iscriversi in gruppo per poi rendersi conto di essere portati ad altro.

Ingegneria informatica è difficile

Qualche sbaglio lo commettiamo tutti, ma chi sceglie il curriculum di ingegneria informatica perché pensa che sia un percorso facile e dove si studia poco sta commettendo un errore grave, e ne pagherà le conseguenze al primo appello utile.

Durante gli esami quelli che hanno scelto la laurea in ambito informatico all’interno della facoltà di ingegneria soltanto perché pensavano di cavarsela studiando poco crollano uno dopo l’altro, capitolano di fronte alla nuda realtà: ingegneria informatica non è un gioco da ragazzi, semmai è una scienza e una disciplina tecnica grazie alla quale progettare giochi per ragazzi (e non solo, ovviamente), scalare il successo e guadagnare fior fior di quattrini. Ma se pensi che questo si possa ottenere senza sacrifici, be’, ti sbagli di grosso.

Ingegneria Informatica: teoria o pratica?

E poi ci sono quelli che hanno passato un sacco di tempo a smanettare con il computer e concretamente sono dei fenomeni. Sono sicuramente avvantaggiati, ma non sanno che dietro questo vantaggio si nasconde comunque un’insidia che può trasformarsi in errore fatale se non la si sgama per tempo: credere che la teoria in ingegneria informatica non esista. Se pensi che sia solo applicazione pratica allora fai una ricerca, informati bene. Nonostante sia una parte importante (anche l’Università Niccolò Cusano promuove un’impostazione didattica fortemente pratica e applicativa, tramite esercitazioni e simulazioni) la teoria non può mancare. Se non la vuoi proprio affrontare forse devi cercare altrove.

Gli studenti di Ingegneria Informatica sono tutti amici

Questa affermazione prendiamola con le pinze. Sì, è vero, tra nerd ci si capisce e probabilmente gli studenti di ingegneria informatica rappresentano tra le comunità accademiche più affiatate e coese, eppure non commettere l’errore di pensare che una volta varcata la soglia della facoltà saranno tutti grandi amiconi, peace&love e volemose bene.

Anche qui, purtroppo, potrai incontrare rivalità e competitività, è giusto che tu lo sappia.

Ma nonostante questi errori, alcuni falsi miti e convinzioni erronee che possono portarti a scegliere un corso di laurea la scelta che stai per fare siamo certi che sarà una scelta costruttiva, importante e capace in ogni caso di apportare nuova linfa e positività alla tua vita.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – kwanchaidp

Credits foto 1: Depositphotos.com – Gorodenkoff

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali