informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un curriculum per un neolaureato in ingegneria?

Commenti disabilitati su Come scrivere un curriculum per un neolaureato in ingegneria? Studiare ad Agrigento

Il curriculum del neolaureato in ingegneria è un documento molto importante, e bisogna saperlo scrivere nel modo giusto. Questo articolo vuole aiutarti a trovare il modo giusto per emergere tra la moltitudine di curriculum che ogni giorno arrivano alle aziende. Seguici e studia i nostri suggerimenti.

I curriculum dei laureati in ingegneria: come farli

curriculum laureati ingegneriaPartiamo da questo presupposto: parliamo di curriculum al plurale e non al singolare. Perché sì, giovane laureato, non basterà compilare una paginetta una volta per tutte, devi assolutamente tentare di personalizzare il più possibile il tuo cv a seconda dell’azienda a cui vorrai proporlo e anche in base al tipo di mansione e di ruolo professionale a cui ambisci. Non esiste un curriculum per neolaureato in ingegneria generico, o meglio, esiste, ma noi non te lo consigliamo.

Per fare una bella figura devi essere in grado di catturare l’attenzione, e solo personalizzando il documento a seconda del contesto specifico dimostrerai di aver avuto un occhio di riguardo per quel lavoro che tanto desideri, e questo verrà senz’altro notato ed apprezzato.

L’obiettivo è mostrare tramite il tuo curriculum che hai le abilità giuste per quel preciso lavoro in quel preciso momento. Vediamo come fare.

Il curriculum del neolaureato in ingegneria: come farlo

I cv dei neolaureati in ingegneria vanno ragionati con attenzione. Non pensare che dal momento che stiamo parlando di ingegneri c’è spazio soltanto per le esperienze e le conoscenze di natura tecnica. No, non è così, anzi. In molti contesti lavorativi legati al mondo ingegneristico vengono richieste competenze tecniche e competenze trasversali in egual misura, proprio perché anche le soft skills contribuiscono a creare un buon professionista, un professionista in grado di lavorare con attenzione e collaborazione all’interno di un’azienda. Ma devi essere in grado di farglielo vedere tramite il tuo curriculum.

Per prima cosa dovrai scegliere quale modello utilizzare. I cv dei neolaureati in ingegneria possono essere strutturati in diversi modi. Effettivamente il più comune è il curriculum in formato europeo, che con la sua struttura chiara e concisa aiuta a esporre le proprie esperienze dal punto di vista formativo e professionale in modo ordinato. Ma ultimamente molti studenti di ingegneria che ambiscono a posizioni lavorative di successo stanno scegliendo altri formati del curriculum puntando molto sul curriculum creativo, che può prendere forme molto diverse, non solo nell’impaginazione e nella scrittura ma anche nel supporto stesso.

Il semplice foglio di testo, soprattutto quando non si tratta di una sola pagina ma di pagine e pagine infinite, può non essere efficace. A proposito, il nostro suggerimento è quello di non essere prolissi, non scrivere eccessivamente e attenersi alle informazioni davvero prioritarie. Un curriculum vitae troppo lungo sicuramente non verrà letto con piacere dai selezionatori.

Curriculum neolaureato ingegneria: cosa scrivere

La suddivisione delle informazioni all’interno di un curriculum vitae per ingegneri è molto importante. I modelli presentano un’impostazione precisa, e anche se vuoi realizzarne uno ex novo, è utile seguire le indicazioni standard.

Per prima cosa vanno inseriti i contatti e le informazioni personali, controllando con attenzione che tutte le informazioni siano corrette e che tu possa essere eventualmente raggiunto da comunicazioni da parte dell’azienda. L’azienda potrebbe aver bisogno di conoscere anche la tua data di nascita, perché può capitare che ci siano dei limiti di età per l’assunzione. Se è un dato che preferisci non fornire prima assicurati che non sia vincolante per la selezione.

La seconda parte è dedicata all’esperienza formativa. E qui che puoi inserire tutti i percorsi, accademici e non, che hai fatto. All’Università e ai corsi altamente professionalizzante tenta di dare maggiore slancio e valore, inserendoli in prima battuta e dedicando qualche riga al tipo di piano di studi che hai seguito e al progetto di tesi su cui hai lavorato.

Ma non trascurare neanche i corsi meno formali, che possono averti dato quella marcia in più, un qualcosa che possiedi soltanto tu e che può farti emergere agli occhi dei recruiter. Anche corsi che apparentemente non hanno nulla a che vedere con il lavoro. Ad esempio, corsi di primo soccorso o altro. Posizionali subito dopo le principali esperienze formative e se non passeranno inosservate avranno sicuramente il loro peso positivo nel processo di valutazione del tuo curriculum.

Esperienze professionali nel curriculum dei neolaureati di ingegneria

Molti futuri ingegneri si pongono questo problema. Cosa devo inserire all’interno della sezione dedicata alle esperienze professionali quando in realtà non ho ancora svolto nessuna professione?

Effettivamente è una bella domanda, e abbiamo una risposta un po’ furba. Le esperienze professionali sono da intendersi non per forza come esperienze remunerate. Sicuramente all’interno del tuo percorso di studi avrai avuto occasione di svolgere un tirocinio, oppure hai fatto dei progetti di ricerca collaborando attivamente all’interno di un contesto professionale. Molto bene, puoi segnalare queste esperienze. Avendo cura di indicare all’interno della descrizione che si trattava di collaborazioni non contrattualizzate ma dalle quali hai comunque potuto apprendere i “ferri del mestiere”.

Speriamo che queste indicazioni ti siano state utili, ci auguriamo di cuore che il tuo curriculum di neolaureato in ingegneria sia esattamente quello che l’azienda dei tuoi sogni sta cercando.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali