informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Dediche laurea: ecco come scrivere ringraziamenti perfetti

Commenti disabilitati su Dediche laurea: ecco come scrivere ringraziamenti perfetti Studiare ad Agrigento

Avete appena concluso la stesura della tesi di laurea e siete arrivati al fatidico momento della redazione dei ringraziamenti? Allora questo articolo vi sarà utile sia a livello pratico – in quanto lo staff della Unicusano di Agrigento vi fornirà tutte le linee guida su come scriverli al meglio –  sia a livello personale così da comprendere quanto questi ringraziamenti siano davvero sentiti.
struttura dei ringraziamenti tesi
Iniziamo subito con il dire che le dediche laurea, inserite nella tesi, non sono fondamentali. Inoltre, se possono essere auspicabili per una tesi di ricerca, non sono necessari se si tratta di un lavoro compilativo svolto senza metterci troppa passione o interesse.

Comunque, resta il fatto che quella dei ringraziamenti della tesi di laurea è una delle parti più lette (se non l’unica letta) da parte di amici e parenti e per questo è sempre un piacere scriverla. Inoltre, può contenere – lo vedremo dopo nel dettaglio – anche un riferimento a quella che è stata la propria esperienza negli anni dell’università.

Comunque, nel caso si decidesse di scrivere la pagina dei ringraziamenti nella tesi, questa sarà da collocare dopo il frontespizio e prima della dedica (se presente). Quest’ultima dovrà essere scritta in una pagina apposita e con un carattere dedicato.

Siete pronti per capire nel dettaglio come scrivere i ringraziamenti perfetti per la tesi di laurea? Continuate a leggere questa guida a cura dello staff della Università Niccolò Cusano di Agrigento.

Come scrivere i ringraziamenti: ecco alcune formule da usare

Ma andiamo con ordine e iniziamo a focalizzarci sui ringraziamenti per il lavoro di tesi di laurea. Questi devono comunque seguire alcune regole visto che quello che si sta scrivendo è un lavoro professionale e formale. Dunque, spazio alle belle parole ma sempre tenendo presente le convezioni che si devono rispettare.

È buona norma, infatti, utilizzare un linguaggio chiaro e formale, senza sfociare nell’utilizzo di formule goliardiche. Se si desidera scrivere ringraziamento divertenti, nessuno vieta di farlo, ma è bene inserirli in una copia rilegata diversa da quella che si presenterà in segreteria studenti e al relatore.

Poi, i ringraziamenti devono essere sinceri: ricordatevi che resteranno per sempre impressi su un documento ufficiale e  – comunque – saranno sempre tra le parti più lette anche dal laureato quando, anni dopo, si troverà a riprendere in mano la propria tesi di laurea.

Vanno dunque ringraziate le persone che realmente sono state accanto nel periodo universitario e della redazione della tesi e le persone importanti a livello umano ed emozionale… senza dimenticare coloro che a livello pratico hanno contribuito alla stesura della tesi e – in generale – alla laurea: si tratta del relatore e del correlatore e anche di tutto il personale di università (come i tutor di Unicusano) e delle biblioteche che ha speso tempo ad indirizzare lo studente verso un lavoro di tesi brillante.

Infine, lo staff della Università Niccolò Cusano di Agrigento consiglia, nello scrivere i ringraziamenti, di essere più diretti e semplici possibile: non servono parole difficili o proposizioni ingarbugliate per dire “grazie”. Dopo ogni citazione, è bene scrivere qualche riga per spiegare il motivo che ha condotto al ringraziamento.

Se ancora avete bisogno di qualche specifica in più, ecco la struttura dei ringraziamenti tesi (da adattare, ovviamente, alle esigenze specifiche):

Ringrazio il  Relatore, professor … ed il correlatore,  professor …: senza il loro supporto e la loro guida sapiente questa tesi non esisterebbe.

Ringrazio altresì il mio Tutor universitario, figura presente e fonte di sostegno e sicurezza e tutto il personale degli archivi e delle biblioteche consultate, in particolare …, che hanno saputo ascoltare ed interpretare le mie esigenze, facilitando le mie ricerche.

Un ringraziamento particolare va ai colleghi … che mi hanno sempre incoraggiato e ai miei amici … che sono stati così bravi da supportarmi (e sopportarmi) in questi anni.

Vorrei infine ringraziare le persone a me più care: la mia famiglia ed il mio partner.

Ringrazio anche tutti gli altri amici e le altre persone che mi sono state vicino, ma che per motivi di spazio non riesco a citare. Anche a loro va il mio più sentito GRAZIE!

Infine, il mio ringraziamento va a tutti coloro che mi hanno supportato nella redazione di questo testo con consigli e suggerimenti: a loro va la mia gratitudine, anche se a me spetta la responsabilità per ogni errore contenuto in questo lavoro.

Infine, come accennato in precedenza, è possibile inserire una postilla dedicata proprio a se stessi. Molti studenti – soprattutto se hanno avuto un percorso universitario irto di ostacoli – hanno piacere a  sottolineare l’impegno speso per raggiungere il traguardo di essere giunti finalmente alla tesi di laurea. Per questo può essere inserito a chiusura dei ringraziamenti un pensiero o una riflessione rivolta a se stessi.

Dedica tesi di laurea: quali frasi scegliere

Ma non ci fermiamo solo ai ringraziamenti, un’altra pagina importante della tesi (seppur contenga poco testo) è quella della dedica.
Dedica tesi di laurea
La dedica, infatti, deve esser inserita al centro del foglio, allineata a destra e scritta in carattere corsivo e di qualche punto inferiore a quello utilizzato nel corpo della tesi.

La dedica può essere un’ulteriore specifica post ringraziamenti, dove si esprime il fatto di voler “offrire” il lavoro di tesi ad una persona specifica (già citata o meno nella pagina precedente) oppure può contenere una citazione che sia lo specchio della propria intimità e delle speranze riposte in quel lavoro.

Se la tesi è dedicata ad una persona, si possono usare formule come:

a Mario

in ricordo/in memoria di Mario

dedicato a Mario

se si sceglie una citazione, invece, si è liberissimi di utilizzare quella che maggiormente rappresenta la propria interiorità. Qui di seguito ne troverete alcune “famose” che potrete prendere da spunto:

Conosco delle barche che si dimenticano di partire… hanno paura del mare a furia di invecchiare. (Jacques Brel)

Sii come la fonte che trabocca e non come la cisterna che racchiude sempre la stessa acqua. (Paulo Coelho)

Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare. (Eraclito)

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile. (San Francesco d’Assisi)

Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi. (Ernest Hemingway)

Quanto manca alla vetta?” ;”Tu sali e non pensarci!” ( F. W. Nietzsche )

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza . ( Dante, Inferno XXVI )

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. (Karl Popper)

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell’intelligenza. (Che Guevara)

Queste dediche famose per la tesi di laurea vi hanno ispirato? Condividete l’articolo sui vostri canali social non dimenticando di taggare i vostri amici e colleghi laureandi che si trovano a dover scrivere i ringraziamenti. Sarà un ottimo modo per essere certi di essere citati!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali