informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Stai cercando lavoro? Ecco i 5 migliori libri da leggere per la carriera

Commenti disabilitati su Stai cercando lavoro? Ecco i 5 migliori libri da leggere per la carriera Studiare ad Agrigento

I tempi sono duri. Per questo vanno tutti alla ricerca dei migliori libri per la carriera. La preoccupazione di consolidare o trovare un lavoro di questi tempi è grande per tutti. Farsi una bella passeggiata tra gli scaffali di una libreria o di una biblioteca e cercare i titoli dedicati alla ricerca del lavoro o al superamento di un licenziamento può aiutarti a trovare una strada nuova, la strada della realizzazione del percorso lavorativo. Certo, non è facile, ma è possibile. Partiamo proprio dai consigli di lettura per trovare lavoro.

Libri sul lavoro: perché leggerli?

come trovare lavoroUna lista di titoli per chi sta cercando un’occupazione è molto utile ad affrontare il periodo intenso che ti aspetta. Ma quali sono i migliori libri per la carriera. Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare delle precisazioni. Sì, perché non solo tutte le carriere non sono uguali, ma neanche tutti gli aspiranti a una posizione. E non sono uguali neanche le modalità di ricerca. Cambiano nel tempo e bisogna aggiornarsi. L’avvento del digitale ha coinciso con una grande rivoluzione storico sociale. Bisogna prepararsi a un mercato del lavoro completamente nuovo, al passo con le innovazioni, flessibile e dinamico. Sei pronto? Prova ad aggiornarti anche tramite le letture che ti suggeriamo. Cercheremo di proporti libri sul lavoro che affrontano varie tematiche, dalla motivazione all’impatto delle nuove tecnologie, passando per molto altro ancora. Sono solo cinque titoli, ma ti invitiamo, appunto, a esplorare anche tu questa sezione di proposta editoriale, troverai certamente molti altri volumi interessanti e utili.

Crea il lavoro che ami di Rick Jarow

Siamo partiti a parlare di libri sulla carriera da un piccolo gioiello quasi del tutto sconosciuto. Considerala come una nostra chicca nascosta. Il titolo in questione è Crea il lavoro che ami di Rick Jarow, pubblicato da una minuscola casa editrice famosa per fare libri importanti che però passano in sordina. Crea il lavoro che ami è un libro su come trovare lavoro molto particolare perché parte proprio dall’origine del problema, dall’interiorità, per riuscire a concretizzare un percorso professionale allineato con i tuoi più alti e autentici valori e aspirazioni.

Il sottotitolo di questo straordinario libro sul lavoro intenso in senso più ampio è: motivazione, vocazione, realizzazione, e sono queste tre parole chiave a connotarlo perfettamente.
Un manuale su come rendere il lavoro qualcosa di sacro, trovando l’anima del lavoro e il lavoro della propria anima, attraverso un percorso teorico-pratico di scoperta e di realizzazione basato su sette passaggi ispirati all’energia dei chakra.

Il futuro senza lavoro di Martin Ford

Questo libro sul lavoro è stato insignito anche di un importante premio: il Financial Times and McKinsey Business Book of the Year Award. Parla dell’automazione, della tecnologia che imperversa, dell’intelligenza artificiale e di come queste cose abbiano modificato profondamente il mondo lavorativo a livello internazionale.
Il volume risponde a molte domande sulle nuove tecnologie e sulle applicazioni a livello professionale, un tema attualismo che merita di essere sviscerato anche a seguito della recente crisi che stiamo vivendo. I posti di lavoro che vengono occupati dalle macchine sono sempre di più, e non soltanto quelli legati alle catene di montaggio, ma anche quelli dei lavoratori impiegati in professioni maggiormente specializzate. Quale saranno le conseguenze di questo continuo soppiantare lavoratori per sostituirli con le AI?

App Economy di Matteo Sarzana

Stiamo assistendo a cambiamenti così rapidi e repentini che facciamo fatica a starci dietro. Il titolo precedente parlava di Intelligenza Artificiale, ma è davvero soltanto uno degli aspetti. Questo titolo, per esempio, è un testo divulgativo su come il mercato del lavoro globale si sia aperto alle applicazioni, questa novità informatica dal fortissimo potenziale. Matteo Sarzana, l’autore, è general manager per l’Italia di Deliveroo, e ci aiuta grazie alle sue competenze e conoscenze a comprendere come piccole risorse possano semplificare la vita, proponendo una visione nettamente opposta a quella del libro precedente. Ovvero che le applicazioni e le innovazioni informatiche smart e funzionali possono creare nuove figure lavorative.

Buongiorno Pigrizia di Corinne Maier

Quanto ci piace questo titolo! Uno dei titoli più belli dei libri sulla carriera, che infatti è diventato un vero e proprio caso editoriale in Francia. Il sottotitolo è altrettanto bello: Come sopravvivere in azienda lavorando il meno possibile. Il tono è volutamente ironico, e sicuramente anche un po’ controverso. Nonostante questo titolo provocatorio in realtà il libro ricorda ai lavoratori che lavorare è una cosa seria. Dentro le pagine si ritrovano le abitudini, i riti e i costumi dei lavoratori, analizzati e affrontati con piglio sagace, per comprendere come trovare lavoro e come lavorare nel modo più efficace, senza troppe pressioni.

Se chiudi ti compro di Paola De Micheli, Stefano Imbruglia, Antonio Misiani

Chissà se avete visto il bellissimo documentario The Take, che racconta molto bene l’impegno dei lavori argentini nel riprendere la fabbrica in fallimento per riavviare la produzione e assicurarsi un lavoro nonostante l’abbandono totale da parte dei “padroni”. Si chiama workers buyout ed è conosciuta come la pratica per cui una società in crisi viene acquistata dai suoi stessi lavoratori, attraverso la fondazione di cooperative che cercano di formare un nuovo capitale sociale. Salvare la produzione può essere una strada perseguibile per diversi motivi, e apporta molti vantaggi a tutti gli attori del processo, anche esterni. Nei momenti difficili bisogna fare comunità, e anche i colleghi possono essere una forza. Non è così per tutti, lo sappiamo, ma ci auguriamo che lo sia per molti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali