informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

5 consigli per ridurre lo stress durante le vacanze di Natale

Commenti disabilitati su 5 consigli per ridurre lo stress durante le vacanze di Natale Studiare ad Agrigento

Capire come ridurre lo stress in vacanza è vitale in questo periodo dell’anno, soprattutto se pensiamo al momento storico che stiamo vivendo. Probabilmente in Natale 2020 lo passeremo tutti rintanati nelle nostre case, nella speranza che questa emergenza sanitaria attutisca la forza dei suoi colpi. Lo stress delle vacanze di Natale è sempre tanto, lo era anche gli anni scorsi: la corsa ai regali, la preparazione del cenone, la lunga lista di auguri da fare e inviare. Ma quest’anno sarà leggermente diverso. Lo stress probabilmente sarà dovuto alle difficoltà che ci impongono le restrizioni, capire come superare questo momento è importante. Cosa possiamo fare per ridurre lo stress in vacanza? Abbiamo cinque consigli utili da darti per sopravvivere al meglio e iniziare il 2021 in ottima forma.

Stress vacanze di Natale: cause

eliminare lo stressNon possiamo capire come ridurre lo stress in vacanza se non capiamo quali sono le origini. Gli ultimi mesi dell’anno sono sempre un po’ difficili. La stanchezza si accumula proprio sul finire, si inizia a ragionare sui buoni propositi per l’anno nuovo, il freddo ci rende più inattivi e inoltre le giornate durano meno. E questo è un problema per l’umore e lo stress. Sembra che il tempo non basti mai, e il fatto che il nuovo anno è dietro l’angolo crea un po’ di tensione, e anche un bel po’ di nostalgia. Pensa a quest’anno: il fatidico 2020. L’anno della grande pandemia. Come potrebbe essere un Natale del tutto spensierato? Eppure possiamo fare qualcosa per ridurre lo stress in vacanza e iniziare a pensare in positivo. Dobbiamo innanzitutto intervenire sulle cause dello stress: lavori troppo? Hai tensioni in famiglia? Sei preoccupato per il futuro? C’è una soluzione a ognuna di queste cose.

Le feste, ricorda, anche se non sei credente e non ami particolarmente quest’atmosfera allegra a tutti i costi, sono comunque un momento socialmente riconosciuto di stacco. E tutti noi abbiamo bisogno di staccare. Proprio dai problemi di cui abbiamo parlato poco fa, da qualsiasi tipo di problema. Ma per farlo è utile conoscere qualche strategia, avere in mano strumenti pratici per migliorare la qualità del proprio umore e la percezione generale di benessere, anche durante lo stressante periodo delle vacanze di Natale.

5 consigli per ridurre lo stress durante le vacanze

A volte non serve nient’altro che buone abitudini. Le buone abitudini ci servono per fare in modo di avere routine sane e un solco da seguire che ci porti verso il benessere psicofisico. Non tutti però siamo in grado di costruire una quotidianità e un ritmo di vita ordinato e benefico. Ma si può trarre vantaggi e più gioia anche da piccole azioni e accorgimenti da adottare soprattutto in condizioni di stress.

1. Rallenta

È stato un anno faticoso per tutti, per alcuni lo è stato di più che per altri. Se fai parte di una di quelle categorie che non ha perso il lavoro e se non sei stato toccato da vicino dalle conseguenze del Coronavirus hai già dalla tua parte qualcosa per cui vale la pena essere di buon umore. Ma in ogni caso non sei immune da tutta questa situazione. Può farsi che proprio ora inizia ad avvertire la fatica. Lo stress durante le vacanze di Natale è normale e la prima cosa che puoi fare per stare meglio è rallentare: trova spazi per te stesso, anche per non fare nient’altro che sia vedere un film o leggere un libro. Hai bisogno di riposo!

2. Dedicati ad attività creative

La tensione spesso si accumula nel corpo. Anche lo stato della nostra mente subisce l’influenza dello stato del nostro corpo. Se siamo agitati e preoccupati probabilmente stiamo contraendo qualche muscolo, ma in questo periodo fare sport non è proprio facilissimo. Ci sono anche altre attività contro lo stress, molto utili per svuotare la mente, e sono quelle creative. Le attività creative tengono impegnata una parte del cervello e le mani, connettendoci al momento presente e fungendo da canale di sfogo. E in più, se ti metti di buona lena, ridurrai l’ansia per la scelta dei regali, perché potrai realizzarli a mano.

3. Decora la casa

La casa è lo specchio della nostra situazione mentale. Se tieni la casa in disordine potresti sentirti spesso confuso e fuori posto. Perché quello che lasci in disordine dentro lo spazio domestico è in disordine anche dentro di te. Senza voler fare la Marie Kondo della situazione, potresti eliminare lo stress riordinando la tua casa, buttando vecchi oggetti e magari decorandola. Se non ti piacciono le decorazioni natalizie non importa. Lascia spazio alla tua fantasia.

4. Ricordati che non sei solo

Lo stress peggiora quando viviamo in solitudine. Ci sentiamo soli, scarichiamo soltanto su noi stessi, rimuginiamo parlando da soli, non troviamo una spalla esterna su cui contare. Questo è un vero peccato e anche un po’ rischioso. Chiudersi in sé stessi non è una buona idea. Può servire, temporaneamente, ma a lungo andare peggiora la percezione dello stress. Durante le vacanze di Natale approfittane per fare delle telefonate alle persone a cui vuoi bene e che non vedi da tanto.

5. Mangia bene

Questo consiglio vale sempre, non solo per ridurre lo stress durante le vacanze di Natale. Ormai la scienza è unanime e concorde: l’intestino è il secondo cervello. Per questo motivo mangiare bene, sano, leggero e fresco aiuta a sentirsi in forma. Dal momento che quest’anno non sono previsti sfarzosi cenoni, prova a mangiare un po’ meno e un po’ meglio. E dopo fai una bella passeggiata. Respira. Ecco, lo stress va via in un sol boccone.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali