informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 migliori libri di viaggi da leggere assolutamente

Commenti disabilitati su I 5 migliori libri di viaggi da leggere assolutamente Studiare ad Agrigento

I libri di viaggi ti fanno toccare il cielo della Patagonia con un dito. Ti consentono di immergerti nelle acque tropicali o di viaggiare su un trasandato treno dondolante nel cuore dell’India. Il tuo spirito di avventura ti chiede di alimentarsi con storie di lunghe peregrinazioni, di spostamenti da una parte all’altra del globo. Perfetto, anche noi amiamo aprire un libro e lasciarci condurre altrove. Ecco la nostra lista di titoli per andare lontano, anche solo con la mente.

Libri sul viaggio: non solo un genere

narrativa di viaggioCosa si intende con la definizione libri sul viaggio? Qual è stato il primo libro di viaggio ad essere stato scritto? Molti risponderanno l’Odissea, e questa risposta ha un fondo di verità, senza ombra di dubbio. Ma quando parliamo delle vicissitudini di Ulisse e del suo lungo ritorno a Itaca stiamo parlando di epica, non esattamente di letteratura sul viaggio. Anche perché non tutti i libri di viaggi sono letteratura. Alcuni sono reportage narrativi, altri guide, altri ancora saggi che approfondiscono aspetti specifici di questa costante attitudine dell’essere umano. Noi in questo articolo abbiamo pensato di suggerirti cinque romanzi di viaggio. Scritti da autori diversi, in posti diversi. Alcuni come reportage, altri come fiction. Tutti tenuti insieme dallo stesso filo conduttore: l’amore per il movimento incessante e accogliente. Quella necessità di spostarsi dal proprio orizzonte e arrivare verso altro. Ecco i titoli che abbiamo scelto.

1. Il milione di Marco Polo

Ci sono libri per viaggiare oltre il tempo, e questo è uno di quelli. Il Milione non è solo la cronaca di un viaggio leggendario ma reale, ma una testimonianza storica. Marco Polo nel XIII secolo viaggia verso la Cina di Kubilay Khan, il signore dei Tartari. Lì scopre usi e costumi, tradizioni che il suo occhio occidentale recepisce con stupore e confusione. Leggere questo libro di un viaggiatore come Marco Polo è come immergersi in una riflessione antropologica senza tempo, quella dell’osservazione dell’alterità naturale e umana, quella di una civiltà che incontra un mondo quasi alieno. Un libro che non può mancare nella biblioteca di un viaggiatore consapevole e desideroso di approfondire storia e geografia di un paese lontano in un’epoca lontana.

2. Il giro del mondo in ottanta giorni di Jules Verne

Il titolo fa sognare. Un classico della narrativa da viaggio per ragazzi, nato dalla fervida immaginazione e dall’incontenibile fantasia di Jules Verne. Si toccano paesi e città diverse, da Londra a Hong Kong, da San Francisco a Bombay, a bordo di qualsiasi mezzo di trasporto che all’epoca potesse spostare un individuo da un luogo ad un altro. Troviamo navi, treni, elefanti e anche slitte, ma niente di quello che conosciamo oggi grazie ai voli low cost. Un tempo si viaggiava davvero con tempi e modalità lente e inesorabili, e i viaggi erano esplorazioni inattese. In questo libro di viaggi e incontri Verne ci regala l’emozione di poter solcare il mondo ritrovando il fascino di un tempo.

3. Sulla strada di Jack Kerouac

Questo libro è il racconto di un viaggio on the road per gli Stati Uniti, uno dei viaggi più famosi della storia della letteratura. Ma ci sono due fazioni opposte: coloro che lo amano e coloro che lo odiano. Questo è Sulla Strada, un romanzo che non lascia indifferenti. Il capolavoro e caposaldo della beat generation. I protagonisti si mettono in cammino senza sapere con precisione quale sia la destinazione, ma l’unica cosa che conta per loro è andare. Se ami le avventure folli, in solitaria, o con pochi amici che condividono con te quella sana pazzia un po’ selvaggia, devi metterlo nella tua valigia prima della prossima partenza.

4. Un indovino mi disse di Tiziano Terzani

Volevamo inserire un autore italiano contemporaneo in questa lista e ci è venuto spontaneo inserire il compianto Tiziano Terzani. Un cronista, un giornalista, uno scrittore, un’anima grande. Per Tiziano Tiziani i viaggi sono stati lavoro, vita, destino. In questo resoconto ci racconta il viaggio intrapreso sulle rotte dell’Asia in seguito alla profezia di un indovino cinese che gli disse che sarebbe morto d’incidente aereo se avesse volato nel 1993. Qualcuno lo ritiene meno mistico di altri suoi libri, ma resta il fatto che qualsiasi cosa scrive Terzani è permeata da quella sensazione di mistero e consapevolezza che contagia anche il lettore. Se stai sognando un viaggio alla scoperta di te stesso appuntati questo titolo tra i libri da leggere in viaggio.

5. Nelle Terre Estreme di Jon Krakauer

Quali sono le terre estreme di questo libro sul viaggiare? Le terre del nord America, ma anche quelle lande incontaminate che albergano in ognuno di noi. Non stiamo parlando di finzione, ma di una storia vera, da cui è stato tratto il film di Sean Penn Into the Wild. Scoprire la natura selvaggia e maestosa e scoprirla da soli, con le proprie forze e debolezze, allontanandosi da tutto e anche dalla profonda connessione con gli altri, significa perdersi o ritrovarsi? Chi ha visto il film sa come va a finire, ma la lettura è come sempre tutta un’altra cosa.

Un libro di viaggio è sempre un ottimo amico, in qualsiasi momento, durante una pausa dalle lezioni in facoltà, prima di andare a dormire, quando si prende il treno. Buon viaggio e buona lettura itinerante.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali