informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere una lettera di presentazione per lavoro

Commenti disabilitati su Come scrivere una lettera di presentazione per lavoro Studiare ad Agrigento

Scrivere una buona lettera di presentazione per lavoro è come come trovare la chiave che apre la porta magica, la porta che conduce al futuro che desideri. Non vogliamo esagerare, ma sicuramente la capacità di mettere per iscritto chi sei, cosa fai e dove vuoi arrivare può contribuire a definire la vita che vorresti. Dal lavoro scaturiscono molti successi e fallimenti, molte soddisfazioni ed emozioni, a volte positive altre volte negative. Credere di poter arrivare al lavoro che si desidera e attivarsi per questo è un diritto di tutti. Noi vogliamo darti qualche suggerimento su una delle prime azioni da compiere, ma soprattutto su quali sono i trucchi per compierla senza commettere errori.

Lettera di presentazione: la motivazione

donna al lavoro

Quando si inizia a scrivere un modello di lettera di presentazione (sì, ti suggeriamo di iniziare con una versione non definitiva) bisogna innanzitutto chiarire i concetti base. Primo fra tutti la motivazione. Perché stai scrivendo questa lettera? E perché qualcuno dovrebbe leggerla? Una strada da perseguire nella stesura è quella di farsi guidare dall’autopromozione. Non stai chiedendo un favore, stai offrendo te stesso per una professionalità che hai acquisito (o acquisirai). L’azienda, e soprattutto i recruiter, devono comprendere quali sono le motivazioni per cui dovrebbero assumerti. Sei un valore aggiunto per loro? Descrivi in cosa e come. Prova a essere la soluzione reale al loro problema.

Un punto a cui dare spazio riguarda le caratteristiche e gli elementi che riconosci come capaci di distinguerti dagli altri, elementi grazie ai quali tu non sei uguale a un’altra persona. Può darsi che tu sia alle prime esperienze di lavoro e che ancora non abbia visto con chiarezza quali sono i tuoi punti di forza. Non importa, puoi segnalare anche quelli che ti hanno permesso di distinguerti in altri contesti, ad esempio in facoltà durante il tuo corso di laurea.

La lettera deve mostrare il tuo valore, ricorda, non chiedere un favore.

Scrivere una lettera di presentazione: il tuo valore

Lasciamo l’intestazione della lettera di presentazione per la candidatura e le questioni più legate alla formattazione ai paragrafi successivi. Qui concentriamoci ancora sulle fasi preliminari, la struttura sulla quale si poggerà per ottenere il posto che meriti. Appunto. Pensi davvero di meritarlo? L’autovalutazione è importante, ma non è comunque sufficiente. Quali sono i dettagli che non devono mancare in una lettera al datore di lavoro o all’azienda per mostrare chi sei e accedere alla posizione?

  • Autovalutazione
  • Risultati raggiunti
  • Progetti realizzati
  • Ruoli svolti
  • Feedback ricevuti

Come dicevamo prima l’autovalutazione non basta. Perché? Un concetto che è doveroso apprendere quanto prima quando si tratta di stesura di lettere di presentazione professionali è quello che rimarca l’importanza della concretezza. I recruiter vogliono sapere cosa pensi tu di te stessa, ma soprattutto quali sono i fatti che porta a conferma di tale opinione. Quindi spazio alla descrizione, sintetica ma chiara, soprattutto dei risultati raggiunti. Poi, in secondo piano, progetti realizzati o in cui ti hanno coinvolto, anche se non hanno portato ai risultati sperati, quali ruoli hai svolto nello specifico, e soprattutto cosa gli altri dicevano di te. Non puoi esimerti dal farlo sapere a chi dovrà condividere con te una sfida di lavoro, l’opinione altrui può contare tanto quanto la tua. Se poi è positiva, ancora meglio.

Come scrivere la lettera di presentazione esempio

Partiamo con le indicazioni di tipo pratico. Esistono molti esempi di curriculum e addirittura modelli di curriculum scaricabili, ma anche di lettere. Ovviamente ti suggeriamo di dargli un’occhiata, ma non farti troppo influenzare. Abbiamo notato che l’attenzione unita alla spontaneità (non sempre sono concetti opposti) può fruttare molto di più di una rigida impostazione standard, che risulta fredda e impersonale.

L’importanza è che nella lettera ci siano alcuni dati fondamentali, a partire da quelli da inserire in alto a sinistra della pagina, che riguardano i tuoi dati anagrafici e altre informazioni utili, come:

  • Nome e cognome
  • Indirizzo
  • Codice fiscale o partita IVA

Al centro del foglio deve comparire il testo della lettera, chiamato corpo. La parte centrale deve seguire una struttura, non rigida ma consigliata:

  • Saluti introduttivi
  • Obiettivo giornaliero sul lavoro
  • Risultati raggiunti nel precedente impiego
  • Visione a lungo termine
  • Saluti conclusivi

Forse non si comprende bene di cosa si tratta. Ma è importante capire che quello che si può trattare in questa lettera, è la descrizione di ciò che materialmente si può e si vuole fare, agganciandosi alla spiegazione del perché voi sapete, potete e volete darlo per l’azienda in questione. Sia per apportare una buona revisione al testo e garantire l’assenza di errori, sia per avere un feedback onesto è consigliabile contattare degli amici che possano leggerla e rivederla insieme a voi.

Può essere la prima o la seconda o la terza volta che vi ritrovate a scrivere una lettera di presentazione. Ma probabilmente, come sempre, non riuscirete ad essere del tutto obiettivi. Il confronto è sempre utile e vi porterà lontano. La vostra lettera sarà capace di raccontare molto di te e nel migliore dei modi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali